Archivi categoria: Blog

Pi greco day? Un giorno da campioni!

Grande successo per la seconda edizione delle gare matematiche organizzate in occasione del ‘Pi greco day Rovigo’. Il 14 marzo è stato, a livello mondiale, il giorno dedicato a questo numero (3,14), molto conosciuto, fin dai primi anni delle scuole, quanto odiato e incompreso. Proprio in questa giornata a Rovigo tanti studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado della provincia di Rovigo, e province limitrofe, hanno partecipato alle gare matematiche sfidandosi in problemi di matematica, logica e  intuitività.

In mattinata nell’ aula magna del Cur si sono svolte le ‘tecno-challenge’ per le scuole superiori, dove i ragazzi (massimo 4 per ogni istituto) hanno gareggiato individualmente risolvendo quesiti di matematica, fisica e scienze naturali. I vincitori del biennio sono: 1°Andrea Pizzolato (liceo Paleocapa), 2° Marco Gobbo (Liceo Tito Caro di Cittadella) e 3° Thomas Cappato (I.T.S.G.Bernini Rovigo). Nel triennio si sono classificati: 1° Davide Bizzaro (Liceo Paleocapa), 1° Andrea Boscolo (Liceo Veronese di Chioggia), 3° a pari merito Giacomo Santato (L. Paleocapa) e Luca Nalon (L. Tito Caro di Cittadella).

Nel pomeriggio, il centro polisportivo Tassina di Rovigo ha ospitato il ‘Pi greco race’, a squadre per le scuole medie. Ogni squadra, composta da sei ragazzi per scuola, ha risolto quesiti e problemi matematici. I risultati e la classifica delle squadre, aggiornati in tempo reale da una commissione, erano visibili su un tabellone pubblico. Una sorta di spettacolo in cui il pubblico, composto da genitori e insegnanti, ha assistito alla gare con grande entusiasmo. Le squadre vincitrici sono: 1° scuola Dante Alighieri di Santa Maria Maddalena composta da Anna Cavalieri, Francesca Ferraresi, Nicolae Lisenco, Agnese Zampini, Melanie Zincati e Giacomo Bolognesi, 2° scuola Parenzo di Rovigo e 3° la scuola Giovanni Paolo II di Pontecchio Polesine.

“Un ringraziamento particolare alla ditta Red2 di Stienta e a Laura Borghi di Melara, per aver sostenuto la manifestazione con i premi per i vincitori, e alla collaborazione di Dina Maragno e Davina Prioli- sottolineano le organizzatrici le festival- Siamo molto soddisfatte della grande partecipazione e dell’entusiasmo dei ragazzi. Da anni pensavamo ad un festival così nella nostra città. Nel nostro lavoro cerchiamo di creare opportunità come queste”.

Ecco le soluzioni e le classifiche finali.

Fernando Ferroni, presidente INFN, aprirà il Pi greco Rovigo 2016

Sarà Fernando Ferroni, presidente degli INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare) ad aprire la seconda edizione del Pi Greco Rovigo.

Venerdì 11 marzo alle 18, nel salone del Grano di Rovigo, ci sarà un evento inaugurale, un’anteprima speciale che precede il weekend del Festival (18-19-20 marzo)

Dopo il saluto di autorità e organizzatori, Fernando Ferroni verrà intervistato dalla giornalista scientifica Silvia Bencivelli.
Qual è il rapporto tra la matematica e la fisica contemporanea?
Dal bosone di Higgs, alle onde gravitazionali, fino alle frontiere del sapere scientifico oggi.
Questi e molti altri i temi affrontati nell’ intervento, organizzato in collaborazione con INFN. Una conversazione, tra due grandi divulgatori scientifici, su come le più recenti scoperte scientifiche possono rispondere alle grandi domande dell’uomo.

Fernando Ferroni
Fernando Ferroni

L’evento, come tutti quelli previsti nel festival, è aperto a tutti e gratuito.

Fernando Ferroni, dal 2011 è Presidente dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. Professore ordinario presso l’Università di Roma ”Sapienza”, ha svolto la sua carriera nell’ambito della fisica delle particelle, in particolare su esperimenti dei laboratori di Stanford in California e del CERN di Ginevra.

Silvia Bencivelli laureata in Medicina e chirurgia all’Università di Pisa, ha frequentato il Master in comunicazione della scienza alla Sissa di Trieste. Oggi lavora come giornalista e comunicatrice della scienza, vive prevalentemente a Roma.
Dal 2004 scrive di scienza per giornali e riviste, sia di carta sia online. Ha collaborato in diversi programmi radio e televisivi, e oggi conduce Radio tre scienza su Radio tre e Nautilus su Rai Scuola.

Silvia Bencivelli, giornalista scientifica
Silvia Bencivelli, giornalista scientifica

 

Matematica o gioco? La mostra su Martin Gardner a Rovigo

1413902284_1-600x335

Guardate l’immagine sopra e provate a risolvere: l’ obiettivo è tracciare una linea, non necessariamente retta, che divida la figura in due parti uguali.

No, tranquilli, non è il solito problema di geometria, ma un quesito ideato  dall’enigmista  Martin Gardner.

Nei tre giorni del festival, da venerdì 18 a domenica 20 marzo, nella sala Celio di Rovigo, sarà possibile visitare e partecipare alla mostra interattiva dedicata a Martin Gardner, uno dei più grandi divulgatori matematici di tutti i tempi. Celebre giornalista, scrittore, prestigiatore, debunker e filosofo, Gardner nacque cent’anni fa a Tulsa e morì il 22 maggio 2010 a Norman, in Oklahoma.

Una delle sue principali caratteristiche consisteva nel riuscire a visitare, con la leggiadria di un giocoliere, anche i più complessi filoni della matematica, trovando sempre degli spunti curiosi e coinvolgenti.

Con l’aiuto di animatori, potrete provare giochi, enigmi, e rompicapo resi famosi da Gardner, e arrovellarvi sul loro funzionamento.

La mostra , aperta anche alle scuole il venerdì e sabato mattina, è stata curata da Alessio D’Alì, con la supervisione scientifica di Giuseppe Rosolini, professore di logica matematica presso l’Università degli Studi di Genova. La mostra ha presentato la sua prima versione al Festival della Scienza di Genova lo scorso anno, ricevendo circa 1600 visitatori nel corso della manifestazione.

Per prenotare la visita, della durata di un’ ora, basta entrare nel sito http://www.pigrecorovigo.it, sezione Programma e cliccare sull’evento interessato.

Ennio Peres
Ennio Peres

Per approfondire il tema dei giochi matematici, sabato 19 marzo alle 16, l’aula convegni di Unindustria Rovigo ospiterà il ‘giocologo’ Ennio Peres, che parlerà di giochi di magia matematici.

Le gare matematiche al Pi greco Rovigo 2016

Tra gli eventi principali che contraddistinguono il ‘Pi greco Rovigo 2016’, vi sono le gare matematiche che si svolgeranno, non a caso, lunedì 14 marzo (3,14 nella scrittura anglosassone della data) e rivolte agli alunni delle scuole secondarie di primo e secondo grado degli istituti della provincia di Rovigo e provincie limitrofe.

Quest’anno, due saranno gli eventi che impegneranno molti studenti in quesiti e problemi di matematica, logica e  intuitività.

In mattinata nell’ aula magna del Cur si svolgerà’ il ‘tecno-challenge’ per le scuole superiori, dove i ragazzi (massimo 4 per ogni istituto) gareggeranno individualmente.

Nel pomeriggio, il centro polisportivo Tassina di Rovigo, ospiterà’ il ‘Pi greco race’, a squadre per le scuole medie, che prevedono, per questa edizione, al pubblico di assistere. Ogni squadra, composta da sei ragazzi per scuola, cercherà di risolvere i quesiti. I risultati e la classifica delle squadre saranno aggiornati in tempo reale da una commissione, e visibili su un tabellone pubblico. Una sorta di spettacolo in cui la squadra più efficiente e veloce si guadagnerà il primo posto in classifica.

“I quesiti delle gare misurano principalmente le capacità intuitive e i nervi saldi dei ragazzi – spiegano gli organizzatori de la ‘Vite di Archimede’, ideatrice del festival- I problemi, di difficoltà medio-alta, sono comprensibili e risolvibili da tutti gli alunni: dallo studente di prima al veterano di terza”.

Per iscriversi alle gare è necessario inviare entro sabato 5 marzo  all’indirizzo scuole@pigrecorovigo.it il modulo di iscrizione, adeguatamente compilato e scaricabile  ai seguenti link:

http://www.pigrecorovigo.it/download/modulo-adesione-secondarie-i-grado/

http://www.pigrecorovigo.it/download/modulo-adesione-secondarie-ii-grado/

Pi greco Rovigo 2016: un programma ricco e unico!

Con grande orgoglio lo staff organizzatore del Festival del Pi greco annuncia il programma definito dell’edizione 2016.

Ospiti illustri, autorevoli, simpatici e competenti. Ce n’è per tutti i gusti…

Si comincia l’11 marzo, con l’evento di apertura in presenza della stampa e delle autorità. Tutti sono invitati ad assistere ai discorsi di inaugurazione, seguiti dall’ intervista a Fernando Ferroni, professore della Sapienza e attuale presidente dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. Una presenza illustre, che non mancherà di darci spunti interessanti in merito alle nuove frontiere della fisica, ma anche di farci apprezzare la gioia della scoperta.

E poi arriva il PI GRECO DAY, il fatidico 14 marzo, il 3.14 del calendario… e in quel giorno festeggeremo coloro che per primi devono apprezzare la bellezza della matematica: i ragazzi. Studenti delle scuole secondarie di I e II grado si sfideranno in challenge matematici, sia in prove individuali che a squadre.

Il week end matematico comincia però il venerdì mattina, con l’apertura della mostra in Sala Celio, curata da Alessio D’Alì, dal titolo “Cent’anni di Martin Gardner“, che ci farà giocare per tre giorni con i giochi del matematico Gardner.

Al pomeriggio un immancabile incontro di formazione al CUR per gli insegnanti con l’autrice Anna Cerasoli, in collaborazione con la casa editrice Editoriale Scienza.

Quest’anno al Pi greco sarà possibile assistere ad uno spettacolo teatrale “PITAGORA-BOX“, di e con Andrea Mazzacavallo, presso l’auditorium Venezze, in collaborazione con l’associazione culturale Arkadiis. Nella stessa sede, alle 21 di venerdì 18 marzo un’interessante incontro, in collaborazione con Moxoff di Milano e Unindustria Giovani Rovigo, sulle applicazioni matematiche nello sport.

DSC_0738-001
Un’ animata ‘Pescheria nuova’ durante un incontro della scorsa edizione del Pigreco Rovigo 2015

Per i ragazzi sono molteplici le occasioni al festival: “Scienza tra le righe”, un laboratorio – racconto ideato e curato da Elena Brigo e Morris Furegato, che fa scoprire ai bambini della scuola primaria la scienza dentro ad alcune favole. I laboratori “Datemi uno zero!” e “Le forme che non ti aspetti!“, curati di Laura Quaini, già ospite del festival nell’edizione 2015 e adatti ai ragazzi della scuola primaria e secondaria di I grado, si svolgeranno invece il sabato.

Nel pomeriggio di sabato, tre appuntamenti di spunti diversi: la matematica e le nuove tecnologie, giochi di magia matematica e la matematica negli strumenti storici, con tre relatori d’eccezione: l’ingegnere Stefano Tamascelli, il giocologo Ennio Peres e il prof. Marco Bresadola.

Alle 18.30 l’aperitivo scientifico al Caffè Borsa con l’autrice Monica Marelli, sui numeri del cibo che mangiamo, le etichette, le quantità e i parametri di salute, nella presentazione del libro “Cosa c’è nel mio cibo?”, sostenuta dal Rotary Club Rovigo.

IMG_0566
Pubblico al Venezze nell’edizione 2015.

Con il contributo di CNA, un salto nel passato profondo alle 21 di sabato, con l’autorevole prof. Giorgio Manzi, di Roma La sapienza, riflettendo sui numeri dell’ evoluzione umana e su come la matematica ha portato a risultati importanti nell’ambito della paleoantropologia.

La domenica sarà una giornata ricca di proposte all’interno della Fiera delle Math-idee, in Pescheria Nuova, dove sarà possibile partecipare a varie attività a sfondo matematico: costruire poliedri con la carta, scoprire come il cervello regola la nostra scrittura e come funziona un Oculus,  risolvere dei rompicapo, divertirsi con la fisica (sempre a braccetto della matematica). Sarà inoltre possibile osservare il cielo grazie agli Astrofili in piazza Matteotti.

Gli incontri finali saranno sulla matematica nella fisica nucleare, con il ricercatore Andrea Gozzelino e la musica nella matematica, con il prof. Nicola Chiriano.

Difficile decidere a cosa rinunciare! Le iscrizioni di alcuni interventi sono già aperte… Ricordando che l’intera manifestazione è resa possibile dal sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e che gli eventi sono tutti gratuiti, consultate il programma.

Non mancate!

Lo staff organizzatore

 

Ritorna il Pi greco a Rovigo!

Manca davvero poco! E’ quasi tutto pronto per la seconda edizione del ‘Pi greco Rovigo 2016’.

Dopo il successo dello scorso anno, nei giorni 18-19 e 20 marzo, con un’ anteprima l’ 11 marzo, torna a Rovigo il festival della matematica con nuove proposte e nomi di fama internazionale.

Ideato dal gruppo “La vite di Archimede” e promosso dalla Provincia di Rovigo con il contributo di Fondazione Cariparo, e il patrocinio di CUR, Camera di Commercio e Comune di Rovigo, ‘Pi Greco Rovigo’ sarà una tre giorni dedicata alla divulgazione della matematica, tanto ostica durante gli anni di studi, ma che nasconde aspetti affascinanti e fondamentali nella storia dell’uomo e nella sua vita quotidiana.

Allora perché non mettersi in gioco e provare a capirne le dinamiche e gli aspetti, anche in maniera divertente attraverso i momenti di incontro nei locali e negli spazi del centro città.

Fisica, storia della scienza, giochi, ma anche semplici divagazioni a tema matematico per scoprire che alla fine, la matematica, è meno ‘antipatica’ di quanto crediamo.

Immancabile sarà l’evento iniziale che coinvolgerà le scuole polesane attraverso le Gare matematiche in cui gli studenti metteranno alla prova le proprie competenze e doti matematiche.

Le gare si svolgeranno a Rovigo lunedì 14 marzo 2016, e possono partecipare le scuole secondarie di primo grado e i bienni delle scuole secondarie di secondo grado, della provincia di Rovigo e delle provincie limitrofe.

Per iscriversi è necessario inviare entro sabato 5 marzo 2016 all’indirizzo scuole@pigrcorovigo.it il modulo di iscrizione, adeguatamente compilato e scaricabile ai seguenti link:

Modulo adesione – Secondarie I grado

Modulo adesione – Secondarie II grado

3,1415926… il pi greco!

3,1415926….. Che fantastica coincidenza!!!

Non vogliamo credere fosse solo una coincidenza, ma magari è proprio il momento giusto!

Il 14 marzo del 2015, e magari proprio alle 9.26 del mattino, sarà il momento giusto per festeggiare! Che cosa???? La matematica!

Dal giovedì 12 marzo fino a domenica 15 marzo 2015 partendo da una data simbolo (il 14 marzo è il π-day), il centro storico di Rovigo si trasforma in un laboratorio diffuso: incontri, laboratori, performances, workshops, sfide e opportunità. Un evento trasversale, aperto alle scuole, alle famiglie e soprattutto ai giovani del territorio, ma con respiro nazionale.

Scuola, scienza e mondo del lavoro: Pigreco Day è una manifestazione pensata per riflettere su queste tre componenti fondamentali della società odierna, ripensarne il ruolo e sperimentarne l’importanza. E scoprire quanto c’è di matematico in tutto questo!