Archivi categoria: 2015

“La scatola di Einstein” con GIORGIO HAEUSERMANN!

#PiGrecoRovigo è anche dedicato agli SPETTACOLI per bambini!

Anzi, diciamo che è dedicato agli spettacoli per curiosi “dai 6 anni in su”

Il (doppio) appuntamento della categoria è per sabato pomeriggio in PESCHERIA NUOVA, con un vero esperto in materia: GIORGIO HAEUSERMANN!

Si tratterà di due repliche dello stesso spettacolo (una alle 15.30 e una alle 17), “LA SCATOLA DI EINSTEIN”.

Häusermann, docente-ricercatore di didattica delle scienze sperimentali alla SUPSI, dal 2002 è responsabile per la formazione pedagogica degli insegnanti. Ha svolto varie ricerche in campo didattico e attività di divulgazione, in conferenze pubbliche, trasmissioni televisive e corsi d’aggiornamento.

Si è occupato in particolare del tema dell’apprendimento della fisica attraverso l’utilizzo dei giocattoli operando a diversi livelli, dalla scuola dell’infanzia fino ai corsi per la formazione degli insegnanti.

Insieme a Paola Rodari e Giovanni Panizon, ha collaborato alla realizzazione del Museo scientifico Villa del Balì che è stato inaugurato nel maggio 2004. Dal 2002 collabora al portale Ulisse come membro del consiglio scientifico e come risponditore.

Nelle conferenze, trasmissioni televisive, corsi d’aggiornamento, seminari sull’apprendimento della fisica mette in risalto i collegamenti tra fisica e giocoliera. Spiegando l’una attraverso l’altra, vengono fuse le anime di questi due mondi, dando così vita ad uno spettacolo emozionante, che racconta la storia dell’elettromagnetismo dalle prime esperienze con l’ambra fino alla scoperta dell’elettrone.

Attraverso esperimenti, aneddoti, biografie e letture originali, Häusermann dà una prospettiva diversa al tema apparentemente così complesso dell’elettromagnetismo che verrà presentato  non più come un semplice costrutto matematico astratto ma come  una storia fatta di idee, di persone e di scoperte che hanno cambiato il nostro modo di vivere quotidiano.

LA MATEMATICA NELL’ERA DELL’INCERTEZZA: FACCIAMO QUATTRO CONTI PER USCIRE DALLA CRISI

SLIDE_Auditorium_DSC_4754

“LA MATEMATICA NELL’ERA DELL’INCERTEZZA: FACCIAMO QUATTRO CONTI PER USCIRE DALLA CRISI”

Questo il titolo della conferenza che si terrà venerdì 13 (a proposito di numeri: non siate superstiziosi!) alle 21 all’auditorium del conservatorio “Venezze in via Pighin.

 L’evento è realizzato in collaborazione con UNINDUSTRIA ROVIGO – Gruppo Giovani Imprenditori

 

Gli ospiti della serata:

  • Francesco Benvin – Responsabile Marketing di Schüco International Italia s.r.l. e docente nel corso Database Marketing dell’Università “Ca’ Foscari” Venezia
  • Alessandra Buratto – Professore associato in “Metodi Matematici  dell’Economia e delle Scienze Attuariali e Finanziarie” presso il Dipartimento di Matematica dell’Università degli Studi di Padova
  • Davide Merlin – Partner di Valorando, Società di consulenza specializzata nel miglioramento dei processi aziendali e docente presso la Business School del CUOA
  • Giorgio Soffiato – Fondatore Marketing Arena
  • Filippo Zanella, Ph.D. – Co-founder and CEO of Sellf s.r.l. and President of Montebelluna Fencing Club

Modererà l’incontro:

  • Roberto Tovo – Docente di Progettazione Meccanica al Dipartimento di Ingegneria, Università di Ferrara e Presidente CUR Rovigo

LEOPOLDO BENACCHIO chiuderà il #PiGrecoRovigo

Sarà l’astronomo LEOPOLDO BENACCHIO a chiudere il primo festival “Pi Greco Rovigo” con una speciale conferenza domenica 15 marzo alle 18 in PESCHERIA NUOVA.

Benacchio e’ ordinario dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) presso l’Osservatorio Astronomico di Padova. Accanto all’attività di ricerca, specialmente focalizzata sulle applicazioni del  calcolo e della teoria dell’informazione in Astronomia, dal 1995 dedica buona parte del suo tempo alla Comunicazione della Scienza. ­­­ Ha pubblicato, in Italia, in vari altri Paesi europei e in USA libri di astronomia e scienza, sia per la scuola che per il grande pubblico. Dal 1998 ha pubblicato oltre trenta siti di attualità sulla scienza, fra cui il primo settimanale videoWeb  in streaming (Urania, apparso sul Web italiano già nel 2000) e il primo sito di scienza per non vedenti. Dal 2000 ha svolto, assieme a varie scuole italiane, progetti nazionali o internazionali di didattica della Fisica, materia che ha anche insegnato per vari anni all’Università di Venezia. Per queste attività ha avuto vari premi e riconoscimenti nazionali e internazionali. È stato anche il coordinatore italiano per l’Anno Internazionale dell’Astronomia 2009. Attualmente Benacchio insegna Astronomia al Master in Comunicazione Scientifica dell’Università degli Studi di Padova. Scrive per il Sole24 e per la rivista di settore “Le Stelle”. Inoltre cura un seguitissimo blog di carattere astronomico e scientifico (www.scienzaltro.it)

 

Evento realizzato in collaborazione con CNA Rovigo

LA FISICA DEL TACCO 12 – Aperitivo con l’autrice MONICA MARELLI

cover

Perché il tacco 12 è più sexy ma tremendamente più scomodo di un paio di zeppe? Potreste chiedere al signor Isaac Newton… 

Siete proprie sicure di acquistare il reggiseno della misura giusta?  Forse Archimede potrà darvi — ehm — una mano… 

E l’ennesima dieta? Fallita! Tutta colpa delle termodinamica,
complice delle nostre “dolci” debolezze…

 

Queste le premesse di un incontro che parlerà della fisica in modo piccante!

In un “aperitivo con l’autrice” che si preannuncia davvero interessante, MONICA MARELLI spiegherà perché  la scienza è un gioco da ragazze. L’appuntamento è per SABATO 14 MARZO alle 18.30 all’HOSTARIA HOSPITAL.
Finalmente un punto di vista tutto al femminile verso la più ostica delle discipline scientifiche. Niente formule o teorie incomprensibili ma tanta ironia e spiegazioni alla portata di tutte le donne curiose di sapere perché il tacco 12 è decisamente più scomodo di una zeppa, come mai le diete devono sempre fare i conti con la termodinamica, per quale motivo gli schermi a cristalli liquidi e al plasma sono più delicati dei vecchi televisori e tante altre questioni quotidiane piene di scienza. In questo libro perfino lo shopping con le amiche diventa l’occasione giusta per scoprire le meraviglie della Fisica: Monica Marelli è una divulgatrice di grande talento che vi farà scoprire il fascino di atomi, elettroni e un impensabile Big Bang nascosto nelle vostre borsette. E gli uomini? Ci sono anche loro, soprattutto nel reparto di elettronica…

Dalle chiacchiere con le amiche del cuore allo shopping, Monica Marelli dimostrerà che la Fisica è la scienza più quotidiana che c’è.

 

Evento realizzato con la collaborazione di 

cassa_padana

Lectio Magistralis di EDOARDO BONCINELLI

Altro grande ospite del Festival #PiGrecoRovigo !!!

SABATO 14 MARZO  all’auditorium del Conservatorio “Venezze” di via Pighin si terrà una lectio magistralis di EDOARDO BONCINELLI!

Boncinelli è il più importante genetista italiano e insegna alla facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. Ha guidato per anni laboratori di ricerca in biologia molecolare dello sviluppo. Collabora con il “Corriere della Sera”. Fra i suoi ultimi libri usciti per Rizzoli ricordiamo “La scienza non ha bisogno di Dio” (2012), “Quel che resta dell’anima” (2012) e “Una sola vita non basta” (2013).

 

Dal 1968 al 1992 Boncinelli ha svolto continuativamente  attività di ricerca nel campo della genetica presso l’Istituto internazionale di genetica e biofisica del CNR di Napoli, prima come borsista e poi come ricercatore. Durante il lungo periodo napoletano ha alternato l’attività di ricerca con quella didattica tenendo diversi corsi universitari presso la facoltà di scienze e la prima facoltà di medicina e chirurgia dell’Università di Napoli “Federico II”. Nel 1985, proprio al CNR di Napoli, scopre, insieme ad Antonio Simeone, i geni omeotici nell’uomo, architetti che progettano lo sviluppo dell’organismo.

È stato direttore del laboratorio di biologia molecolare dello sviluppo presso l’Istituto scientifico universitario San Raffaele e direttore di ricerca presso il Centro per lo studio della farmacologia cellulare e molecolare del CNR di Milano. È stato direttore della SISSA (Scuola internazionale superiore di studi avanzati di Trieste).

Nel 2006 vince con il libro “L’anima della tecnica” il quarto Premio letterario Merck Serono, premio dedicato a saggi e romanzi, pubblicati in italiano, che sviluppino un confronto ed un intreccio tra scienza e letteratura, con l’obiettivo di stimolare un interesse per la cultura scientifica rendendo accessibile anche ai meno esperti.

Appassionato grecista, Boncinelli ha pubblicato nel 2008 anche una raccolta di lirici greci classici (da Mimnermo ad Alcmane, da Archiloco a Saffo): 365 liriche, una per ogni giorno dell’anno.

Nel 2011 il Corriere della Sera, in occasione del 150º anniversario dell’Unità d’Italia, ha incluso le scoperte di Edoardo Boncinelli tra le 10 da ricordare nella storia d’Italia.

6 marzo : FLAVIO OREGLIO inaugura il Pi Greco Rovigo!

511moQImEUL._SY344_BO1,204,203,200_

Il momento è…MATEMATICO!

Sarà Flavio Oreglio, uno dei personaggi più illustri del Teatro Canzone, ad aprire il Pi Greco Rovigo, con un’anteprima speciale il weekend precedente al Festival.

Ci vediamo quindi venerdì 6 marzo alle 18, presso il Salone Del Grano. Dopo il saluto delle autorità, sarà di scena Oreglio, che proporrà uno dei suoi spassosi e intelligenti “Reading Show.

Un nuovo progetto di contaminazione tra generi e linguaggi artistici. Il suoi libri sulla “Storia curiosa della scienza” diventano una sorta di reading show in cui scienza, filosofia e religione si intrecciano con ironia, satira e umorismo.

 

COME E QUANDO NACQUERO I PERCHE’

Si pensa spesso che la storia racconti il come e il quando, mentre la scienza spieghi il perché delle cose. Esiste però la storia della scienza, che racconta come e quando nacquero i perché e i percorsi attraverso i quali il genere umano è arrivato a interpretare e trasformare così profondamente la realtà del mondo. E’ una storia basata su quell’approccio più autentico e stimolante verso il sapere che è la curiosità, appunto.

In questi volumi si parla non solo dei grandi pensatori del passato, ma dell’evoluzione del pensiero: come dal mito si è giunti all’osservazione naturale, come è nata la scrittura, la medicina, la filosofia e come le vicende storiche siano state determinanti per l’affermazione delle nuove idee.

Da Talete e Pitagora a Socrate, Platone e Aristotele, attraverso il mondo arabo, fino ad arrivare a Galileo Galilei, Oreglio, in veste di divulgatore, forte della sua formazione scientifica e del suo talento narrativo, offre un racconto rigoroso ma godibilissimo, divertente e dissacrante, perché l’umorismo è il modo migliore di dimostrare che si fa sul serio.